Questi farmaci vanno in valigia

Prof. Dr. med. Aristomenis Exadaktylos. Photo : Inselspital Bern


Medicina di viaggioMedicina d’urgenza

Fonte: TCS Info Feed


Con una farmacia da viaggio risparmiate tempo ed energia, infatti in viaggio o nel luogo di destinazione non si ha sempre una farmacia nelle vicinanze, e in caso di urgenza magari ci si può trovare davanti a una porta chiusa. Spiegarsi in una lingua straniera rende inoltre il tutto ancora piü complicato.

Il Prof. Dr. med. Aris Exadaktylos, primario e direttore dell’Universitäres Noftallzentrum (Inselspital di Berna) è padre di famiglia, e prima di andare in vacanza aggiorna sempre la propria farmacia da viaggio. Il fan di lunghi viaggi in automobile consiglia di «sistemare farmaci e strumenti in una borsa termica, morbida o dura». In questo modo, il contenuto è protetto anche da forti oscillazioni di temperatura. «Fate una lista del contenuto e in vacanza annotate quello che utilizzate», consiglia Aris Exadaktylos.

La scelta di cosa mettere nella farmacia da viaggio dipende anche dal luogo di destinazione e dalla durata del viaggio. I disturbi più diffusi sono la diarrea del viaggiatore, piccoli incidenti, scottature e ferite. A quasi la metà di chi va in vacanza in Africa, in Asia e in America del Sud viene la famigerata diarrea del viaggiatore.

In una farmacia da viaggio ci vanno anche «copie dei documenti più importanti e le schede assicurative». Inoltre, i farmaci scelti non andrebbero mai tolti dal proprio imballaggio, poiché esso contiene il foglietto informativo e la data di scadenza, che di solito si trova solo sull’imballaggio. Prima di viaggiare, fatevi assolutamente consigliare riguardo le vaccinazioni prescritte e consigliate.»

Ecco che cosa mette nella propria farmacia da viaggio il Prof. Dr. med. Aristomenis Exadaktylos:

  • Analgesici e antipiretici per bambini e adulti (p.es. paracetamolo)
  • Spray nasale (soprattutto se un bambino ha il naso «toppo»)
  • Farmaci contro la diarrea (p.es. compresse di carbone)
  • Gel antiallergico (p.es. in caso di punture di zanzare)
  • Crema al pantenolo (in caso di piccole scottature superficiali)
  • Farmaci contro l’acidità di stomaco
  • Farmaci contro il mal di viaggio
  • Compresse di zucchero d’uva
  • Iodio per pulire le ferite
  • Gel alcolico per disinfettare le mani
  • Piccoli strumenti, tra l’altro forbici, pinzetta per zecche, pinzetta normale, una piccola torcia, termometro per la febbre, spille di sicurezza, guanti usa e getta (almeno 2 paia), panno triangolare, coperta di emergenza (isotermica), coltellino e tappi per le orecchie
  • Materiale per il bendaggio, tra cui compresse di garza piccole e grandi, cerotti grandi ( 10 x 10 cm), cerotti di svariati tipi (incl. per bambini) e di diverse dimensioni, cerotti per le vesciche (imbottiti), cerotti per scottature, steri strip (cerotti utilizzati per ferite profonde), bende autoadesive, batuffoli imbevuti di alcol, tamponi (molto utili p.es.in caso di emorragie nasali), soluzione fisiologica per gli occhi e per pulire le ferite (in flaconcini da 20 ml) e una stecca di sostegno per dita.

Commenti 0

Questo modulo è protetto da reCAPTCHA, si applicano le norme in materia di protezione dei dati e le condizioni generali di Google.

Questo sito web utilizza i cookie - per ulteriori informazioni sui cookie e sui diritti degli utenti, si prega di consultare le nostre politiche in materia di privacy in fondo alla pagina. Fare clic su "Accetto" per accettare i cookie e accedere direttamente al nostro sito web.